Spagna - Barcellona. Aprile 2012

Barcellona, la metropoli dal volto umano



Cinque giorni per visitare Barcellona.
Barcellona in dieci scatti

Per passeggiare lungo le
ramblas in mezzo a migliaia di turisti o perdersi nei vicoli della città
vecchia, tra il Born e il Barri Gotic.
Scorgendo angoli nascosti
nelle splendide corti medievali, alla ricerca di oggetti di design
all´ultima moda e locali storici dove fermarsi per mangiare e scambiare
qualche impressione sul Barcelona di Guardiola o il bunga bunga di Berlusconi.
Aggirandosi tra le geniali creazioni di Gaudì, dalla sublime Sagrada Familia all´accogliente Parc
Guell. Rimanendo basiti di fronte alla bellezza del villaggio Olimpico e
alla regolarità di una metropolitana efficiente e pulita.
Efficienza e pulizia, in una città che risente dei morsi della crisi, con i negozi vuoti ma con le strade piene, di giorno come di notte: dove le forze dell´ordine girano con manganelli alla cintura e pastori tedeschi al guinzaglio, aiutati nel controllo del territorio da un sistema di videosorveglianza continuo.
Biciclette dappertutto (Brompton in primis, lungo i 100 km di piste ciclabili), piazzette popolate da anziani e bambini, mezzi pubblici con i sistemi riservati ai disabili funzionanti: tutto sembra funzionare nella moderna Barcellona, una città libera permeata dall´ordine, dal rispetto delle regole e dalla convivenza pacifica degli abitanti.
Ci saranno tanti problemi di ordine pubblico, senz´altro, ma la percezione di vivere in una realtà civile è costante. 

links

archivio itinerari

archivio rassegna stampa